My Privilege Login
Località di Nova Gorica

Il cuore della regione Goriška è rappresentato dalla giovane città di Nova Gorica, fondata dopo la seconda guerra mondiale che si sta sviluppando già da due decenni in un centro all’insegna del gioco e del divertimento.

Dopo l’ingresso della Slovenia nell’Unione europea, la città si è unita con la città di Gorizia, rimasta oltre confine dopo la guerra, suscitando interesse in tutto il mondo. A testimonianza di quest’eccezionale unione è stato creato un mosaico sulla piazza della stazione ferroviaria.

Nova Gorica rimane sempre un ottimo punto di partenza per esperienze indimenticabili sia in Slovenia che in Italia, con distanze brevissime che la separano dal mare (Trieste, Miramare), dal Friuli (Cividale, Udine) e dall’incantevole Venezia.

Gli sportivi in cerca di vacanze attive avranno solo l’imbarazzo della scelta: pesca sportiva, kayak, rafting, canyoning, deltaplano, bungeejumping, tiro con l’arco, tennis, sci, escursioni speleologiche, ciclismo, escursionismo e tanto altro ancora.

Arrivare a Nova Gorica è facilissimo. Nelle sue immediate vicinanze si trovano tre aeroporti internazionali: Trieste, Venezia e Ljubljana.

La regione Goriška è una regione soleggiata della Slovenia occidentale, nella quale si intrecciano diversi paesaggi pittoreschi dai molteplici tratti comuni – un clima mite, una vegetazione rigogliosa, numerosi vigneti e l’immancabile ospitalità della popolazione locale.

La verde valle del Vipava (Vipacco) affascina grazie ai molteplici vigneti, alle distese di prati e campi, ma sopratutto per essere la terra di due specie antiche di vitigni, il Pinela e il Zelen, nuovamente scoperti e apprezzati dagli intenditori.

La collinosa regione Brda (il Collio sloveno) è nota non solamente per le bellezze culturali, come il castello di Dobrovo e il paesino medioevale di Šmartno, ma anche per l’abbondanza della frutta dolce (le ciliege in particolar modo) e l’alta qualità dei vini (Ribolla) che rappresentano un’esperienza indimenticabile in questi paesini dalla storia burrascosa.

Il paesaggio roccioso del Kras - Carso sloveno non vanta solo una tradizione architettonica in pietra dei secoli passati, ma anche un ottimo prosciutto crudo che stagiona sulla bora, e il Terrano, una vera particolarità tra i vini rossi.

INDIETRO